76 Views |  Like

Gioielli, orologi, borse il gusto di essere unici

Benedetta Romanini & Teresa Scarlata, Giacomo Cora

“Crea il tuo stile. Lascia che sia unico e immediatamente riconoscibile” dichiara Anna Wintour, direttrice di Vogue America e grande e unica regina della moda – celebrata da una interpretazione superlativa di Meryl Streep nel “Diavolo veste Prada” del 2006 – cogliendo in una frase quelli che sono i due totem della contemporaneità: unicità e riconoscibilità.

Nella prossima asta di Gioielli, Orologi e Borse di lusso a Monte Carlo saranno presentati degli oggetti di grande bellezza e fattura che soddisfano appieno queste esclusive prerogative. A partire da una fantastica spilla circolare in platino, smeraldi e diamanti firmata nel 1927 da Oscar Heyman & Brothers che rappresenta nel suo rigore compositivo tutta la bellezza essenziale e senza tempo dell’Art Deco.

Proseguendo con una collana in oro e statuine egizie attribuita ai Castellani, una delle più celebrate famiglie di orafi romani dell’Ottocento – dove è ancora presente la moda per la millenaria storia dei faraoni nata con la campagna d’Egitto napoleonica del 1798 – 1801 e che divenne di gran moda nei primi decenni del XIX secolo. Decisamente unico l’anello in platino, smeraldo colombiano e diamanti firmato dalla grande famiglia orafa veneziana dei Codognato.

Il Rolex Paul Newman Daytona è un must dell’orologeria svizzera degli anni ’60 e ‘70 per la traccia dei minuti a contrasto, che fa sembrare il quadrante più piccolo, e il tipico indice lollipop con sommità quadrate stampate nei sub-quadranti che lo rendono totalmente diverso e molto più visibile rispetto al quadrante normale.

La Birkin di Hermes, è infine un’icona delle borse del XX secolo, intramontabile come il suo mito, che si tramanda da madre a figlia per il suo equilibrio tra stile impeccabile del disegno e una praticità che viene incontro alle esigenze di spazio di tutte le generazioni di donne. Questa e altre borse fanno parte di una collezione che comprende anche abiti firmati, che verranno esitate per beneficenza a favore della Clinica Marchi di Milano.