967
ALFONSO HOLLAENDER
Ratisbona, 1845 - Firenze, 1923
Tramonto
Firmato 'A Hollaender' in basso a sinistra
Olio su tavoletta, cm 12X9
Estimate € 300 - 500
Dopo gli studi presso l'Accademia di Belle Arti di Berlino, nel 1868 Alphonse Hollaender espone le sue prime opere in questa città. Nel 1870 si trasferisce in Italia, a Firenze dove, nonostante il Caffè Michelangelo fosse già chiuso, riuscì a inserirsi nell'eco della scuola macchiaiola: la sua pittura di paese, soprattutto boschi e marine, ma anche i temi di vita sociale, ambientati a Venezia, in Liguria o nei casolari della campagna toscana, suscita il favore del pubblico al pari degli interni di chiese ed anche Signorini ne parlerà con entusiasmo nei suoi resoconti critici.
La tavoletta, e quella dei lotti successivi, provenienti da una collezione privata, racchiudono le qualità pittoriche dell artista, piccoli scorci realizzati con guizzo e con freschezza pittorica, opere probabilmente realizzate 'en plein air' come era alla moda del tempo.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50