Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Anna Bacchelli, in arte Orisa, è un’orafa che inizia a Torino negli anni Trenta in un piccolo laboratorio in Piazza Carlo Alberto. Appassionata di botanica realizza per la maggior parte delle sue creazioni motivi vegetali o floreali come ad esempio la spilla in oro, platino e diamanti che è modellata come un tralcio di castagno. Affascinante ed eccentrica – fu la prima donna italiana a prendere la patente – è conosciuta e apprezzata dall’alta società sabauda, inclusa la Famiglia Reale dei Savoia, dalle celebrità del mondo dell’aristocrazia, dell’imprenditoria e del jet-set italiano ed internazionale (lotto 31, stima 3.000 – 5.000 euro).
Dal Mozambico due rubini di un intenso rosso di 6.04 e 5.55 carati che rendono indimenticabili un paio di orecchini in oro e diamanti accompagnati da certificati gemmologico GRS e senza trattamenti termici (lotto 233, stima 280.000 – 320.000 euro), e un fantastico anello in oro, diamanti con al centro uno zaffiro taglio cuscino del peso di 32.52 carati proveniente dal Burma, entro montatura in pavé di brillanti e zaffiri cabochon (lotto 225, stima 140.000 – 180.000 euro).
Gioiosa e piena di luce una bellissima spilla in oro bicolore, con un pavé di diamanti Fancy Light Yellow naturali ed incolori, dalla caratura totale di 8.50 circa (lotto 203, stima 8.000 – 10.000).