670 Views |  Like

Arte Orientale

di Alessandra Pieroni

Sempre crescente è il mercato dell’Arte Orientale che in Occidente, ma soprattutto in Oriente, raccoglie l’interesse di un’elité di collezionisti.
Il mercato cinese è sicuramente leader di questo segmento del mercato. È premiata la qualità, la provenienza e l’appartenenza ai secoli aurei come quello del XVIII secolo.
Il top lot del 2012 è stato un importante servizio di piatti di porcellana a decoro Famiglia rosa, composto di 118 pezzi di epoca Qianlong (1736-1795), che da una quotazione di 50.000 – 70.000 euro è stato aggiudicato per 173.600 euro. Tutti i pezzi con una bordura dorata a punta di lancia e decorati con tre ricchi mazzi di fiori che si svolgono dal centro intercalati da piccoli rami fioriti, è composto da alcuni pezzi molto attraenti come le eleganti zuppiere che si rifanno nelle tipologie a vari elementi delle porcellane Europee, in particolare i manici e la corona delle prese alla manifattura di Meissen.
Infine montagna in avorio cinese della prima metà del XX secolo imponente quanto raffinata nella fattura, con una moltitudine di figure tra le quali gli otto immortali in processione tra volatili, pini e un bellissimo tempio con lanterne, campane, draghi, tetto adornato e un portale con colonne iscritte e incise, esitata a 74.400 euro.