111 Views |  1

Ingo Maurer – Less taste is more taste

Design e Stile Italiano 15 – 16 dicembre 2021

Per Ingo Maurer (1932 – 2019) una semplice lampadina deve essere “La massima sintesi tra poesia, industria e design”, ovvero l’innovazione tecnologica è il mezzo per esprimere la bellezza contemporanea di una luce capace di emozionare, risvegliando ricordi e sensazioni. Queste le motivazioni che hanno dato l’abbrivio alla nascita di “Bulb”, la lampada da tavolo del 1966 che rappresenta il suo esordio nel mondo del design. Autodidatta e vero outsider del design tedesco, concepisce le sue opere come riproducibili in serie, mentre altre come singole copie altamente variate che generano un senso di sorpresa e spaesamento, che non prescinde da uno stretto controllo sul ciclo produttivo spesso condotto in prima persona. Le sue creazioni sono ironiche, ibride, spesso attraverso l’uso di materiali poveri, che si alimentano dell’approccio ludico e d’interazione con il fruitore finale, che porta Maurer ad affiancare la produzione di lampade alla realizzazione di istallazioni, vere performance artistiche per mostre, eventi culturali, stazioni della metropolitana, teatri e centri commerciali. Nella prossima asta di Design saranno presenti una coppia si lampade da parete della serie UCHIWA del 1973, e una lampada da terra modello Ilios del 1980 circa entrambe prodotte da M. Design che rendono profetiche le parole a proposito della sua ricerca: “Senza correre rischi, senza impegnarsi con oggetti che non corrispondono all’idea consolidata di bellezza, le nostre idee non cresceranno e la qualità estetica del nostro lavoro gradualmente si deteriorerà… Qualche volta less taste is more taste”.