86 Views |  Like

ELIASSON la natura profonda delle emozioni

Tate Modern Londra

Immergersi nella luce per conoscere le proprie emozioni. L’arte per Olafur Eliasson – per metà danese e metà islandese, che vive e lavora tra Copenaghen e Berlino – è una ricerca sulla percezione e sul movimento, in relazione allo spazio fisico e ambientale che ci circonda. La natura tra scienza e relazione sulla vita umana diviene un viaggio percettivo e visivo per comprendere le leggi che governano l’Universo. Un percorso intellettuale di rara coerenza vissuto in prima persona con passione e impegno sociale per il destino della Terra, che ha reso la sua ricerca una delle più ricche di spunti espressivi degli ultimi decenni.

La Tate Modern di Londra dall’11 luglio 2019 al 5 gennaio 2020, lo celebra con una mostra dal titolo “Olafur Eliasson. In real life”, curata da Mark Godfret (Senior Curator International Art della Tate) insieme a Emma Lewis (Assistant Curator). La mostra riunirà trenta lavori realizzati negli ultimi tre decenni, dove la gioia della luce, del colore, dello spazio si confronterà con i temi che gli sono più affini, come la sostenibilità, la migrazione, l’educazione e l’architettura, per trasportare il visitatore in una dimensione esperienziale e cognitiva dell’opera d’arte che si compenetra con il lato più profondo dei sentimenti.