19 Views |  Like

MAGRITTE è a Milano

di Guido Wannenes

René Magritte è stato uno dei maestri del surrealismo e il suo Le Civilisateur – che presenteremo in asta il 12 dicembre a Milano – è un delizioso esempio del suo genio visionario. Pubblicata nel catalogo ragionato dell’artista e gelosamente custodita in una collezione privata da più di quarant’anni, quest’opera rappresenta l’apice di una vendita che racchiuderà in sé il meglio della produzione artistica del ‘900 italiano ed internazionale.

Ma il calendario di questo secondo semestre si presenta particolarmente ricco di aste sull’asse Milano, Genova e Monte Carlo. 

La collezione di Gianguido Scarampella, la nostra prima di Classic & Sports Cars, eleganti abiti di corte, un meraviglioso calice in corallo sono solo i primi appuntamenti di una stagione che proseguirà con la luce del barocco di Sebastiano Ricci e Paolo Gerolamo Piola, una cera ritrovata di Vincenzo Gemito, Fernand Leger e la sua Composition à la pipe, la fantasia al potere in un doppio corpo di Sottsass e due preziose invenzioni di Bulgari e Cartier.

Inoltre, se a maggio abbiamo inaugurato la sede milanese di Palazzo Recalcati, a dicembre sarà la volta della sede per il design a Genova e due nuovi esperti si sono uniti al nostro team: Luigi Chiaramonte Bordonaro per le Classic & Sports Cars e Giacomo Cora per gli Orologi da tavola e da polso.

Cresce l’azienda, cresce la squadra, crescono gli orizzonti che ci prefiggiamo come testimonia la prima asta di Wine & Spirits in partnership con Gambero Rosso che che si è tenuta a Roma il 24 ottobre scorso e ha realizzato il 71% di venduto per lotto e oltre 320.000 euro di fatturato.

Grande successo infine per le aste di luglio a Monaco che hanno fatto registrare un world record price per Raul du Gardier e una delle nostre più alte aggiudicazioni di sempre – 2.976.000 euro – per una straordinaria coppia di orecchini con zaffiri cachemire. 

Insomma Magritte è a Milano ma…non è solo!