Eccellente il risultato dell’asta Wannenes di “Auto e Moto Classiche e Youngtimer” che si è svolta il 2 ottobre 2021 presso Milano AutoClassica e ha totalizzato 1.033.036 euro, con una percentuale di venduto per lotto del 71.8% e per valore del 147%
Top lot la splendida e rara Fiat 509 S Zagato del 1927 – di cui esistono al mondo solo 3 esemplari – che è stata battuta a 178.250 euro (lotto 27).
Illustre la prima proprietà di Rigoletto Belli, concessionario Fiat di Terni e gentleman driver di successo in gare dell’epoca. Quest’auto arrivò prima alla Terni Passo Somma, alla Vermicino Rocca di Papa e alla Tolentino Colle Paterno e quinta nella Coppa della Perugina.
Piazza d’onore per l’iconica Alfa Romeo Giulietta Spider del 1956, nella versione a “Passo Corto 7500” con l’ originale carrozzeria di colore bianco così come gli interni in Skai rosso, che è stata esitata a 105.800 euro (lotto 33). Questo magnifico esemplare è uno dei pochi (1007) di Giulietta Spider 750D in perfetto stato ancora in circolazione.
Il terzo migliore risultato è per uno dei pochissimi esemplari di Pagoda 280Sl Mercedes rimasti in Europa e non destinati al mercato USA, venduta a 85.100 euro (lotto 30).
L’impeccabile esemplare che è stato aggiudicato a Milano AutoClassica 2021 è stato immatricolato per la prima volta nel 1968 in Francia, e si caratterizza per le linee tese e dinamiche e per la forma concava del tettuccio rigido, che le fece guadagnare il soprannome Pagoda.
L’Alpine A110 1300 VC (lotto 35) disegnata nel 1976 da Giovanni Michelotti con l’originale colore giallo Tounasol, è un vero e proprio unicorno per gli appassionati di motorsport di tutto il mondo.
La carrozzeria in vetroresina, il design estremo che si manifesta con il frontale e i doppi fari carenati, e il motore originale Renault montato in posizione posteriore a sbalzo, hanno entusiasmato un collezionista che si è aggiudicato questa meraviglia automobilistica a 66.000 euro.
La Porsche 911 Carrera 2.7 Targa del 1974 (lotto 18) con il suo colore originale Arancio (cod. 156) così come gli interni in similpelle di colore nero (matching color), è una delle poche 2.7 “Targa” consegnate in Italia nel 1974 che monta il suo motore di primo equipaggiamento (matching number) con il mitico 2.7 da 150 CV a iniezione meccanica del classico 6 cilindri boxer. Proviene da una stupefacente collezione di auto tutte ritrovate (barn find) di recente, appartenute ad un gentiluomo di una stimata famiglia Italiana, e partendo da una stima di 20.000 – 50.000 euro, dopo una lotta serrata fra sala, telefoni e online, è stata battuta a 62.100 euro.
Venduta a 57.500 euro, infine, la Mercedes C55 AMG Performance Pack del 2005 (lotto 23) una delle sole 9 prodotte in tutto il mondo costruita negli stabilimenti AMG di Affalterbach Tre sono state usate come Medical Car per le gare di Formula1, tre come Taxi Ring e tre sole come vetture stradali. Quella autografata nel motore e presentata a Milano AutoClassica era appartenuta al Presidente di AMG.

Guido Wannenes (CEO Wannenes Casa d’Aste): “Siamo molto soddisfatti del risultato dell’asta appena conclusa qui a Milano AutoClassica. Sala gremita, grande entusiasmo di collezionisti e dealers e molti nuovi top lots sono la conferma che il Dipartimento Auto avrà un ruolo di assoluto rilievo all’interno del segmento lusso di Wannenes insieme con i Gioielli, gli Orologi e i Vini”.