279 Views |  Like

Rolex & Patek L’armonia del tempo

Giacomo Cora

Da sempre, l’orologio da polso è il simbolo che scandisce le tappe fondamentali della vita di un uomo. È il segno tangibile di un’affermazione, di un’eredità affettiva, di un evento fondamentale. Dà una sensazione intima diversa. Per l’uomo è un’icona intramontabile, come la macchina, ma a differenza della macchina può seguirlo ovunque, non lasciarlo mai.

Rolex e Patek Philippe rappresentano l’apogeo del collezionismo dell’orologeria, marchi capaci confermare la loro leadership con la qualità dell’orologio, la sua utilizzazione, e quelle che in Svizzera chiamano le regole d’oro – cioè, le proporzioni, lo spessore, il diametro del quadrante e la funzionalità.
Tre gli esemplari da segnalare della famosa casa svizzera nella prossima vendita di Monte Carlo del 18 luglio: il primo è un ricercato Rolex Cronograph con quadrante nero pulsanti oliva ref 2508, oro giallo, del 1936 circa (con dedica al pluridecorato militare del Regno d’Italia Raffaele Pelloni). Il secondo elegante Cronograph ref. 3371 in oro giallo del 1938 con quadrante bianco del 1938, e infine un raro Rolex Chronograph ref. 6238 del 1963, prodotto in circa 3.600 esemplari, il primo cronografo di concezione moderna della Maison svizzera, conosciuto tra i collezionisti con l’appellativo di Pre-Daytona.
Patek Philippe Nautilus è l’orologio classico per eccellenza, creato e progettato da Gérald Genta nel 1976. Il Nautilus è diventato un’autentica icona orologiera grazie al suo ruolo pionieristico tra orologi sportivi di lusso di fascia alta. Di quello che ancora oggi è considerato uno dei capolavori del design moderno dell’alta orologeria, ne verrà messo in vendita un’esemplare con cassa in acciaio Ref. 3712 /1A-001 del 2018, con indicazione riserva di carica, datario, fasi lunari e piccoli secondi.

Infine un Grand Complications Cronograph, Ref. 5270r /1r-001 in oro rosa stile “Goutte” e quadrante nero, che rappresenta al meglio la bellezza dell’orologeria, una passione che con un esemplare come questo ogni collezionista può vivere fino in fondo.