2950 Views |  Like

Perfetta scultura in ellenica armonia

Palazzo Strozzi Firenze

La scultura ellenica è il paradigma della perfezione come insieme armonico delle parti che divengono misura assoluta di equilibrio plastico ed espressivo.

L’immenso impero fondato da Alessandro il Grande si estendeva dalla Grecia e dai confini dell’Etiopia all’Ido e comprendeva, la Mesopotamia, la Persia e l’Egitto. Durante i tredici anni del suo egemone comando (336-323 a.C.) la produzione artistica, letteraria e filosofica ebbe un immenso sviluppo, con il progetto di fondere elementi della cultura greca con quella orientale, e celebrare le imprese del monarca attraverso il fasto e la grandiosità della corte. Oltre la polis come città stato dei cittadini, il compito degli artisti è rendere tangibile il potere come espressione del bello, in modo da rendere l’opera d’arte testimonianza unica e riproducibile di un’arcadia d’incontaminato splendore.

La mostra “Potere e pathos. Bronzi del mondo ellenistico”, aperta fino al 21 giugno 2015 a Palazzo Strozzi a Firenze – curata da Jens Daehner e Kenneth Lapatin, del J. Paul Getty Museum di Los Angeles, in collaborazione con la National Gallery di Washington e la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Firenze – attraverso cinquanta capolavori in bronzo provenienti dai maggiori musei archeologici del mondo, vuole rendere omaggio alla superba bellezza della scultura ellenistica capace con il pathos dei sentimenti di rendere serenamente immortale il travolgente svolgersi della Storia.