1982 Views |  1

Arte Moderna e Contemporanea

Alighiero Boetti e Bruno Munari sono stati i protagonisti della vendita del 7 giugno di Arte Moderna e Contemporanea a Milano che ha totalizzato 1.147.410 euro, con una percentuale di venduto per lotto del 53.4% e per valore 101.3%. Sei lavori di Boetti hanno realizzato complessivamente 344.375 euro: tra questi il top lot della serata, “Sciogliersi come neve al sole”, un delicato e piccolo ricamo bianco su tessuto del 1988, battuto a 137.500, e “Una parola al vento…” un grande ricamo a colori verticale del 1989 circa, esitato a 118.750 euro. Tra le aggiudicazioni più significative si segnala inoltre un “Vaso di fiori” di Antonio Donghi del 1936 battuto a 56.250 euro, una tecnica mista su carta di Franz Kline del 1960-61 “Senza titolo” che ha raggiunto i 50.000 euro, ed infine, un’opera astratta di Gino Severini del 1949 “Peches sur papiers verte”, che è stata esitata a 35.000 euro.

 

Alighiero Boetti Una parola al vento…, 1989 Aggiudicato a 118.750