574 Views |  Like

IL SUCCESSO DELLO STILE

Confermando un trend di interesse crescente da parte del mondo collezionistico italiano e internazionale, il Dipartimento delle Arti Decorative e Design del XX secolo ha fatto registrare per il 2017 un venduto per lotto del 69.2% e per valore del 157.2%.
Top dell’anno una rara credenza di Ettore Sottsass realizzata per Poltronova negli anni ’50, in legno di palissandro e bronzo fuso esitata dopo una serie serrata di rilanci a 105.400 euro, seguita da una coppia di poltrone di Franco Albini, modello Fiorenza degli anni ’40, in legno, metallo e ottone, battuta a 99.200 euro, che precede un originale specchio di Max Ingrand, mod. 2045, per Fontana Arte degli anni ’60 in legno lucidato, cristallo gemmato e specchiato, ottone nichelato esitato a 49.600 euro. Originale una coppia di poltrone di Ico Parisi mod. 839 per Cassina del 1955 in legno curvato e tessuto imbottito battute a 47.120 euro, così come uno specchio retroilluminato mod. 1657 realizzato da Max Ingrand per Fontana Arte negli anni ’60 in cristallo molato, inciso e specchiato aggiudicato a 32.240 euro, e una lampada da terra di Pietro Chiesa, modello 1098, per Fontana Arte degli anni ’40 in ottone verniciato, che è stata aggiudicata a 24.510 euro. Da segnalare, infine, una lampada a plafone di Angelo Lelii degli anni ’50 per Arredoluce, in ottone e vetro opalino battuta a 22.320 euro.
Per quanto riguarda Stile Italiano il top lot è una coppia di sgabelli con tavolino anni ’60 il legno e metallo verniciato aggiudicata a 4.340 euro, seguita da una lampada a sospensione di Isamu Noguchi per Akari degli anni ’50, in carta gelso esitata a 3.968 euro, che precede una lampada a sospensione anni ’50 di manifattura italiana, in alluminio verniciato e ottone, battuta a 3.720 euro