536 Views |  Like

Gioielli e Orologi

Il diamante è protagonista assoluto del primo semestre 2012, con un’attenzione verso il pezzo montato o singolo che non è mai venuta meno. Scelta dettata da una fiducia che oltrepassa le oscillazioni del mercato e le mode, e che nel tempo si è confermata in costante sviluppo.
Un paio di orecchini in oro bianco e diamanti, decorati con diamanti di taglio circolare di carati 3,39 (colore P, purezza VS2) e 3,31(colore S, purezza VVS2) oltrepassando la stima massima di 16.000 euro, è stato aggiudicato per 19.840 euro. Un diamante sciolto di taglio brillante di carati 2,81 (colore H, purezza SI2) ha raggiunto i 12.400 euro.

Per quanto riguarda gli orologi, il fascino del marchio svizzero di alto profilo detta ancora le scelte dei collezionisti: un Rolex Daytona Cosmograph, del 1970 circa, con cassa in oro 18 kt, movimento a carica manuale, esitato a 26.040 euro; un identico modello coevo con cassa in acciaio e un recente Patek Philippe Perpetual entrambi battuti a 14.880 euro. Per rarità e bellezza è da segnalare infine un modello Tegola, sempre di Patek Philippe, del 1940 aggiudicato a 7.440 euro.