161 Views |  Like

Gio Ponti shaping ideas

Musée des Arts Décoratifs Parigi

L’unicità di Gio Ponti (Milano 1891 – 1979) è fatta di capacità e stile, in grado di percorrere trasversalmente l’utile e il dilettevole, sempre pronto a mettersi in gioco e a coniugare il disegno con la realizzazione pratica e affidandosi alle migliori realtà produttive, mani esecutrici delle sue idee. A cavallo tra realtà, progetto, e nuove soluzioni ed espressioni, Ponti capisce e fa capire a disegnatori, artigiani ed industrie l’importanza della qualità e di un rinnovamento formale, facendosi catalizzatore fin dai primi anni di incontri al vertice della creatività e della qualità come Ginori, Labirinto, Chiesa, Venini e altri, e non dimenticando tuttavia le produzioni artigianali o locali. Ponti è italiano e universale, semplice e sobrio, puro ed essenziale, unico e riproducibile perché convinto che il “disegno per l’industria è un beneficio per le facoltà stesse della nostra mente e della nostra mano, nel dare una linea ad una produzione, perché la costringe ad una severità, ad un rigore, che mancano, ahimè, invece nella così detta produzione artistica.”
Il percorso di ricerca di questo maestro dell’architettura e del design italiano del XX secolo sarà illustrato per la prima volta in Francia al Musée des Arts Décoratifs di Parigi nella mostra “Tutto Ponti, Gio Ponti archi-designer” dal 19 ottobre 2018 al 10 febbraio 2019.