533 Views |  Like

Dipinti Antichi

Riafferma il proprio ruolo preminente nei risultati del 2017 il dipartimento dei Dipinti Antichi con un’ottima percentuale di venduto per lotto del 74.6% e per valore del 128%. Dopo l’importante risultato del Ritrovamento di Mosè di Valerio Castello, capolavoro della maturità dell’artista, che era stato battuto nell’asta di maggio a 332.000 euro, il secondo semestre ha visto primeggiare due tavole raffiguranti L’Orazione nell’orto e la Salita al Golgota, di grande impatto plastico e coloristico ed opere di un pittore del XV-XVI secolo da identificare a Bartolomé de Cárdenas (Cordova, 1440 – Barcellona, 1498), meglio conosciuto come Bartolomeo Bermejo, vendute come lotto singolo a 148.800 euro, seguite da un Trittico con la Crocefissione e Santi (commissionato ad Aimo e Balzarino Volpi nel 1504 da Bartolomeo de Ferretis di Montemagno ed originariamente destinato alla chiesa di Santa Maria degli Angeli a Casale Monferrato; lotto 748) battuto a 124.000 euro. A questo proposito Antonio Gesino afferma: “Esistono scuole ed artisti italiani di grande interesse che aspettano di essere rivalutati da un mercato che dovrà quanto prima confrontarsi con i valori che hanno governato lo studio e la conoscenza della storia dell’arte. La qualità non è solo nel capolavoro assoluto e museale, ma anche e soprattutto nei percorsi di artisti che nulla hanno da invidiare per creatività ai maestri più celebrati”.