443 Views |  Like

Ceramiche e Vetri

di Luca Melegati

Tra i risultati più interessanti spuntati nel dipartimento delle Ceramiche e Vetri nel primo semestre 2017, che ha ottenuto una percentuale del 49.7% di venduto per lotto e del 66.7 % per valore, andrà ricordata la rara figura femminile dall’antico in biscuit di Napoli, forse ispirata agli affreschi di Stabia e su modello di Filippo Tagliolini, esitata a 2.480 euro, ed ancora l’importante gruppo di terraglia crema tardo settecentesco, probabilmente uscito dalle fornaci della manifattura Ferniani di Faenza, raffigurante Amore che incorona una fanciulla, aggiudicato a 2.108 euro; un albarello in maiolica policroma della bottega di Caltagirone dell’ultimo quarto del XVIII secolo con decoro “azzurro su azzurro” è stato battuto a 1.860 euro.
Tra i vetri, ricordiamo una lampada a pagoda in vetro a doppio strato della manifattura Gallé, 1910-1914 circa, aggiudicata a 1.736 euro, e un vaso a sezione geometrica a doppio strato, del 1906-1910 circa e sempre di Gallé, decorato con rami di lilium ed esitato a 1.364 euro