535 Views |  Like

Arte Orientale

di Alessandra Pieroni

Nel primo semestre 2017, con l’asta del 14 giugno, il dipartimento di Asian Art ha raggiunto un totale di venduto di 607.650 euro, con una percentuale del 48.8% di venduto per lotto e del 93% per valore.
Tra i risultato più interessanti i 161.200 euro ottenuti in sala da un elegante vaso Meiping in porcellana con smalti in blu e rosso di rame della dinastia Qing, periodo Yongzheng (1732-1735). Uno scettro finemente intagliato in giada color celadon pallido, databile alla dinastia Qing, periodo Qianlong (1736-1795), è stato aggiudicato a 74.400 euro, mentre una raffinata coppia di piatti in porcellana “Doucai” della dinastia Qing, con marca a sigillo e del periodo Qianlong (1736-1795), ha raggiunto i 62.000 euro. Da segnalare, infine, una grande e rara figura in pietra di Ganesh indiana del V secolo, venduta a 34.720 euro, ed un thangka bardo mandala tibetano del XVII secolo, aggiudicato a 33.540 euro.