372 Views |  Like

Arte Moderna e Contemporanea

di Guido Vitali, Massimo Vecchia

Il dipartimento di Arte Moderna e Contemporanea registra con grande soddisfazione il risultato della vendita del 25 maggio 2017, che, ospitata come da tradizione a Milano nella Sala Carroponte Open Care – Frigoriferi Milanesi, ha visto superare per la prima volta il milione di euro (1.004.781) con un 51.6% per lotto e l’80% per valore.
Una grande tela di Piero Dorazio del 1977 di 190 x 210 cm dal titolo Giallino, è stata aggiudicata a 173.600 euro, mentre un’opera di Bruno Munari, Negativo-Positivo del 1951, proveniente della collezione milanese di Arturo Schwartz è stata battuta a 47.120 euro. Di grande impatto cromatico ed emotivo, infine, un lavoro di Herman Nitsch – uno dei protagonisti dell’Azionismo Viennese – , Pittura-azione N° 0/0, del 1984, esitata a 43.400 euro.