129 Views |  1

Arredi e Arti Decorative

Il dipartimento di Arredi, Sculture e Oggetti d’Arte anche per il 2017 mantiene la leadership nelle aggiudicazioni e una percentuale di venduto per lotto del 66.8% e per valore del 128.4%.
Spicca per un’intensa e severa bellezza la Madonna col Bambino che stringe un uccellino e due cherubini, un importante bassorilievo in marmo quattrocentesco opera di Gregorio di Lorenzo (Firenze 1436 ca. – Forlì 1504 ca.) aggiudicata a 136.400 euro, dove questo brillante allievo e collaboratore di Desiderio da Settignano, appare in evidente contatto con gli artisti della sua generazione, come lo stesso Desiderio, Mino da Fiesole e Antonio Rossellino. Due console in legno intagliato, scolpito e dorato a mecca del XVIII secolo con piano impiallacciato in diaspro di Sicilia, riccamente lavorate nell’intaglio e nell’uso di mascheroni e figure, e una coppia di tavoli parietali Luigi XVI di gusto piranesiano, in legno intagliato, scolpito e dorato – esempio della miglior produzione neoclassica di ambito romano tra il 1770-1780 circa – hanno raggiunto entrambe i 105.400 euro. Originale un cassettone del XVIII secolo, in legno scolpito, dorato, con piano in marmo broccatello di Spagna e dipinto con episodi tratti dalle Metamorfosi di Ovidio esitato a 59.520 euro, come una coppia di cassettoni siciliani impiallacciati in ebano viola del XVIII secolo con piano in marmo verde, sono stati battuti a 43.400 euro. Infine, una fastosa console romana del XVII-XVIII secolo intagliata, scolpita e dorata con piano impiallacciato in fior di pesco, e due gruppi scultorei genovesi del XVII-XVIII secolo in legno intagliato, dorato e laccato, con putti reggitorciera su base rocciosa, sono stati aggiudicati entrambi a 34.720 euro.