677
PITTORE FIORENTINO DEL XIV-XV SECOLO
Madonna con il Bambino e Santi
Tempera su tavola, cm 150X180
Estimate € 60,000 - 80,000
Questa tavola di notevoli dimensioni si rivela di scuola fiorentina e reca un'attribuzione tradizionale ad Andrea di Giusto (Firenze, notizie dal 1423 - 1450). L'immagine raffigura la Madonna con il Bambino, San Luigi di Francia e San Nicola di Bari secondo una tipologia strutturale tipica dell'epoca tardo gotica. All'artista rinvia la forma del trono su cui è assisa la Vergine, memore dei modelli di Beato Angelico e nell'insieme agli esempi più arcaici di Bicci di Lorenzo con cui il nostro collaborò nei primi anni Venti e dei pittori della sua scuola come Stefano Antonio Vanni. Si avvertono consonanze con Ventura di Moro, collaboratore di Rossello di Jacopo Franchi. Tutti questi indizi conducono ad avvalorare il riferimento attributivo, ma ancor più confermano l'area culturale di produzione e la cronologia. Infatti, l'opera sembra non superare il terzo quarto del decennio del secolo, quando a Firenze convivono con successo le memorie di Lorenzo Monaco e Gentile da Fabriano, i nuovi spunti dell'Angelico e la saldezza di forme inaugurata da Masaccio, con cui Andrea lavorò a Pisa nel 1426. Bibliografia di riferimento:

O. Siren, 'Di alcuni pittori fiorentini che subirono l'influenza di Lorenzo Monaco', in 'L'Arte', VII, 1904, pp. 342 ; 345

'Bagliori dorati. Il gotico internazionale a Firenze 1375-1440', catalogo della mostra a cura di A. Natali, E. Neri Lusanna e A. Tartuferi, Firenze 2012, ad vocem

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50