523
FRANCESCO ALBANI (da)
(Bologna, 1578 - 1660)
Apollo e Dafne
Tempera su pergamena, cm 16X34
Estimate € 800 - 1,200
Il soggetto è tratto dalle Metamorfosi di Ovidio (1, 452-567) e racconta la storia di Dafne che, inseguita da Apollo invoca il padre Peneo per sottrarla ad Apollo la trasforma in cespuglio di alloro. L'artista sviluppa in orizzontale la narrazione ovidiana e pone Cupido, visibile nell'angolo in alto a destra fra le nuvole, che attira l'attenzione dello spettatore sulla scena. L'opera è tratta dal rame realizzato da Francesco Albani nel 1660 e conservato al Museo del Louvre (olio su rame, cm 17,5X35,5- Inv. 18).

Bibliografia di riferimento:

S. Loire, 'Musée du Louvre, département des peintures', Ecole Italienne, XVIIe siècle, 1, Bologne, Paris, 1996, p. 73

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50