504
PITTORE ATTIVO A ROMA DEL XVIII-XIX SECOLO
Veduta del tempio di Minerva Medica
Olio su tela cm 65X78
Estimate € 500 - 800
Il dipinto reca una tradizionale attribuzione a François Marius Granet (Aix-en-Provence, 1775 - 1849). Il pittore fu allievo di David ma dal 1802 al 1819 visse a Roma, per poi tornarci tra il 1825 e il 1830. Nella Città Eterna Granet si dedicò alla pittura di veduta, ispirandosi al paesismo di Gaspard Dughet, Van Lint, esprimendo una sensibilità neoclassica ma tuttavia intrisa di una vena romantica, capace di evocare 'lo spirito dei luoghi' (cfr. L. Salerno, 'Pittori di vedute in Italia (1580 - 1830)', Roma 1991, p. 425, S.85). La tela raffigura una veduta detta del tempio di Minerva Medica sita all'Esquilino, una costruzione a pianta a decagono coperta da una cupola di ben 25 metri, ma in realtà si tratta del ninfeo degli 'Horti Liciniani', la grande residenza con giardini appartenuta all'imperatore Gallieno nel III secolo d.C.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50