12
CARLO MARATTI (maniera di)
(Camerano, 1625 - Roma, 1713)
Gesù Bambino addormentato e angeli
Olio su tela, cm 75X100
No reserve
Il dipinto trova precise analogie compositive con la tela custodita presso il Bob Jones University Museum and Gallery di Greenville che già riferito a Annibale Carracci fu da Federico Zeri ricondotto a Carlo Maratti (fig. 1).
L'immagine, infatti, replica un particolare dell'Adorazione dei pastori affrescata nel 1657 dal pittore nella testata della galleria di Alessandro VII Chigi nel Palazzo del Quirinale a Roma. Dell'ampia e articolata scena è qui ripreso il fulcro, ovvero la figura di Gesù Bambino sdraiato e quella dell'angioletto che gli bacia la mano, con alcune varianti: l'angelo diventa Giovannino, mentre il Bambino è rappresentato dormiente. La qualità dell'esecuzione fa pensare a un seguace del Maratta e si conoscono altre redazioni non autografe oltre a quella di Greenville come la grande tela conservata nel Museo di Monserrat (cfr. L. Barroero, 'Dipinti italiani dal XV al XIX secolo del Museo di Monserrat', Roma 1992, pp. 73-76, n. 22).

I LOTTI SENZA STIMA (O.l.) SARANNO PROPOSTI A LIBERA OFFERTA, POTRANNO ESSERE ACCETTATE SOLO OFFERTE SCRITTE E BID ON LINE.
FA ECCEZIONE QUESTO LOTTO, CONTRASSEGNATO CON IL SIMBOLO , PER IL QUALE SARANNO ACCETTATE ANCHE OFFERTE TELEFONICHE

THE LOTS WITHOUT ESTIMATE (O.l.) ARE AUCTIONED BY FREE BIDDING. WE ONLY ACCEPT WRITTEN OR ONLINE BIDS.
EXCEPTIONS TO THIS ARE MADE FOR THIS LOT MARKED BY THE SIGN WHEREBY TELEPHONE BIDS ARE ACCEPTED.