855
JACQUES D'ARTOIS (seguace di)
(Bruxelles 1613 - 1686)
Paesaggio con cascata
Olio su tela, cm 66X61
Estimate € 500 - 800
Il dipinto in esame per i caratteri di stile e scrittura si può attribuire al pittore belga Jacques d'Artois, specializzato nella pittura di paesaggio e a capo di una fiorente bottega. La sua pittura è certamente influenzata dal gusto italianizzante, ma la natura da lui dipinta esprime un sentimento reale privo di sovrastrutture culturali di origine classica. Gli aspetti preferiti dei suoi paesaggi sono le ombrose e impenetrabili foreste attraversate da fiumi e torrenti impetuosi, descritti con una sensibilità quasi preromantica e molto diversa dalle misurate visioni di Claudio di Lorena o di Pussin. Dal paesaggismo italiano fa proprio l'uso della luce, con cui modula la profondità prospettica, indaga le asperità del terreno e il gioco dell'ombra filtrata dagli alberi. Un confronto è in parte possibile con le opere della maturità di Swanevelt, documentato a Parigi intorno al 1645 1646, ma ancor più dai paesaggisti belgi post rubensiani.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35