2
ASCANIO LUCIANI
(Napoli, 1621 - 1706)
Capriccio architettonico con figure
Olio su tela, cm 49X75
Estimate € 2,000 - 3,000
L'artista si puo' considerare uno dei principali vedutisti e prospettici del XVII secolo dopo Viviano Codazzi, di cui fu allievo, con la differenza che il nostro ne modulera' gli insegnamenti grazie ad un'indole piu' narrativa e meno drammatica, includendo quegli aspetti della pittura bambocciante romana, pur addolcendone gli aspetti piu' realistici e indecorosi. Il risultato e' una pittura che coniuga il racconto di genere con l'eleganza del Classicismo, nobilitata da suntuose architetture di fantasia. La sua produzione, specialmente durante la maturita', precorre esiti pienamente settecenteschi. Sara' proprio in virtu' di questa indole che le invenzioni di Ascanio trovarono grande apprezzamento da parte dei viaggiatori del Grand Tour, perchè offriva loro uno specchio della vita quotidiana e della monumentalità della storia di Roma.

Bibliografia di riferimento:

D. R. Marshall, 'Ascanio Luciani a Neapolitan follower of Viviano Codazzi', in Paragone, 39.1988, 455, 7, pp. 21-43