510
PAOLO ANESI (attr. a)
Paesaggio con il fiume Tevere e un cane
Olio su tela, cm 50X130
Estimate € 2,000 - 4,000
Paolo Anesi è stato rivalutato a partire dagli studi condotti da Busiri Vici, che ha colto le qualità pittoriche e vedutistiche del pittore equiparandolo negli esiti ad Andrea Locatelli. Le tele qui presentate sono un esempio della sua produzione ordinaria e testimoniano il ruolo svolto dal pittore nell'ambito del paesismo romano settecentesco. Non a caso Anesi fu uno degli artisti più apprezzati dai viaggiatori del Grand Tour, specialmente inglesi e le sue opere trovarono posto nelle più importanti collezioni capitoline. Si deve altresì rilevare come Anesi coniughi tradizione del paesaggio ideale di Van Bloemen, con risoluzioni che paiono anticipare la veduta romantica. Tornando alle tele in esame, rivelano una buona qualità e la caratteristica di evocare la realtà della campagna romana. Peculiare all'artista è la morbidezza della stesura e delle velature, che riproducono la sensibilità atmosferica dell'aria intrisa di luce, evocando una delicata emotività arcadica.
Bibliografia di riferimento:

A. Busiri Vici, 'Trittico paesistico romano del '700. Paolo Anesi, Paolo Monaldi, Alessio De Marchis', Roma 1975, pp. 3-71

L. Salerno, 'I pittori di vedute in Italia (1580-1830)', Roma 1991, pp. 128-129

A. Ottani Cavina, E. Calbi, 'La pittura di paesaggio in Italia. Il Settecento', Milano 2005, pp. 102-103

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25