luca_vivioli3-4marz15

22-23 settembre 2015

Totale aggiudicazioni € 1.882.425
Percentuale di venduto per lotti 82,4 %
Percentuale di venduto per valore 172,1 %

CONTATTI
Guido Wannenes
Chiara Guiducci
Tel. +39 010 2530097
Fax +39 010 2517767

DALLE COLLEZIONI DI
SALVATORE IERMANO E GIUSEPPE TIRENNA

La storia professionale e personale di Salvatore Iermano nasce e cresce, come accade ai più fortunati, all’ombra di una solida tradizione familiare; che per lui ha avuto il volto del padre Antonio, noto mercante d’arte con galleria a Napoli in via Costantinopoli, all’epoca strada di antiquari e artisti. Frequentatore assiduo delle stanze paterne, ed evidentemente innamorato degli oggetti e delle loro storie, poco più che ventenne inizia una sorta di Grand Tour europeo, che giudica necessario per approfondire le sue conoscenze: e presto verrà anche la decisione di scegliere Parigi, allora come oggi uno dei centri più vitali del mercato internazionale delle opere d’arte antiche, come luogo dove vivere e lavorare. Per diversi anni Salvatore svolge la sua attività nella realtà parigina, instaurando relazioni con personalità di spicco nel mondo dell’arte; e, cosa non meno importante, vi incontra la donna che gli sarà compagna insostituibile nella vita e nel lavoro, Lucia Iermano.
Poi, negli anni Novanta, viene il momento di mettere fine alla esperienza francese: si inaugura così galleria a Napoli, in via Domenico Morelli, denominata “Antiquitès Iermano”, dove si allineano arredi ed oggetti d’arte di un sofisticato gusto internazionale.
Negli stessi anni arriva la partecipazione alle più importanti manifestazioni antiquarie: e tra queste la Biennale di Firenze a Palazzo Corsini, la Biennale di Roma a Palazzo Venezia e quella di Milano, il Gotha di Parma e le mostre di Napoli (dove Salvatore Iermano svolge un ruolo centrale, legato anche alla sua carica di presidente degli antiquari).
Oggi ha deciso, dopo i tanti risultati ottenuti, di lasciare ad altri le fatiche e le grandi emozioni della vita del mercante d’arte: e di dedicarsi alle passioni di sempre, prima tra tutte la ricerca e lo studio di opere ed oggetti affascinanti e dal passato avvincente.
Siamo felici che parte delle sue collezioni personali vengano ora disperse nelle nostre sale, delle quali Salvatore Iermano è stato negli anni un frequentatore rispettato, attento non solo alla qualità ma anche alla storia delle opere delle quali si interessava.

La mia famiglia, i Tirenna, sono di provenienza trevigiana: ed a Treviso aveva raggiunto una posizione di rilievo, al punto di sedere nel Nobil Consiglio nel 1388, al momento del passaggio dalla signoria dei Carraresi al dominio veneziano.
Fu mio bisnonno a stabilirsi a Palermo nella prima metà dell’Ottocento, iniziando l’attività di antiquario con una bella galleria d’arte in corso Vittorio Emanuele, proprio di fronte alla Cattedrale: era aiutato nella gestione dai figli, e col tempo la galleria divenne meta abituale di grandi collezionisti e delle personalità che visitavano la città.
Mio padre doveva continuare l’attività di famiglia, imponendosi a sua volta, nel secolo scorso, come uno dei più importanti e stimati antiquari di Palermo e della Sicilia: per me, invece, aveva immaginato una carriera come notaio.
Ma l’amore e la passione per l’arte e, certamente, le appassionanti ore passate in galleria già durante gli anni degli studi universitari mi spingevano a seguire la strada seguita dai Tirenna da più di un secolo: così, nel 1961 mi preparavo ad entrare nell’azienda famigliare.
Seguendo anche i n questo la tradizione della nostra galleria, sin da subito i miei sforzi si sono concentrati sulla ricerca di opere rilevanti per bellezza e rarità mobili, dipinti, coralli, argenti, avori, ceramiche, porcellane di produzione europea ma soprattutto tutto ciò che la Sicilia, con le sue straordinarie maestranze, avesse prodotto nel passato.
Ho un grande debito di riconoscenza e di amicizia per quei membri di alcune delle importanti famiglie siciliane che, collezionisti colti ed illuminati, mi hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la mia sensibilità ed il mio gusto, spingendomi a viaggiare e visitare le gallerie di tutta Europa, alla ricerca di opere d’arte non solo siciliane, ma anche di altre parti d’Italia e di altri Paesi.
Poi, mentre la galleria si avviava a diventare, ne sono orgoglioso, un punto di riferimento per gli appassionati, nasceva anche in me la passione del collezionismo.
Cominciai quindi a raccogliere e selezionare oggetti importanti e di qualità, soprattutto rilevanti per la storia e la cultura siciliana, con la soddisfazione di vedere questa mia passione riconosciuta più volte anche in occasione di mostre ed esposizione, come nel caso della mostra, che nel 2013, è stata dedicata ai coralli antichi dal museo Pepoli di Trapani.

Giuseppe Tirenna

iermano_tirenna_22-23sett2015

22-23 settembre 2015

Totale aggiudicazioni € 1.882.425
Percentuale di venduto per lotti 82,4 %
Percentuale di venduto per valore 172,1 %

CONTATTI
Guido Wannenes
Chiara Guiducci
Tel. +39 010 2530097
Fax +39 010 2517767